La Storia

otelloALBORI. La prima attività cervignanese con i pesi è datata 1965. Otello Girardi ne è l’antesignano. Affitta un angusto locale nel vicolo delle Semine e lo adibisce, con attrezzi sportivi costruiti artigianalmente, a sede per gli allenamenti. A lui si uniscono subito Ernesto Zanetti poi Gino Sgubin e Franco Forlin. A questo primo nucleo si avvicinano altri amici, in seguito diventati validi pesisti, allenatori e arbitri: Valnero Dreossi, Luciano Zorzin, Glauco Mian, Lino Chiarotto, Igino Cargnelutti e Giancarlo Roppa. Due anni più tardi nasce la pesistica. Nel 1968 il sollevamento pesi è sport ufficiale in Cervignano e in quell’anno si colgono i primi successi, culminati con il primo titolo italiano conquistato da Zanetti nella classe Allievi.zanetti

CRESCITA SPORTIVA. Lo sport è seguito e il gruppo apre la sezione cervignanese dell’Associazione PesisticaUdinese. Nel 1968 il luogo per gli allenamenti è l’autorimessa della caserma dei Vigili del Fuoco in via Gorizia. Fino alla fine del 1969 i VV.F. ospitano gli atleti e le attrezzature. Poi, l’insicurezza del luogo per gli allenamenti e il cresciuto numero dei pesisti, impongono il trasferimento dell’attrezzatura sportiva in altro luogo.

DOVE ALLENARSI?. La sala parrocchiale adiacente alla Chiesa è concessa per le attività dal parroco don Bruno Vittor. In quella sede gli appassionati aumentano notevolmente. Un numero sempre crescente di giovani, esercita con successo questo sport e il locale di allenamento diventa, in breve tempo, ancora una volta inadeguato. Nel 1974 gli allenamenti si svolgono, grazie all’interessamento dell’Associazione paracadutisti, nell’ex caserma della IIIa Armata in via Garibaldi. I locali sono appena sufficienti. In seguito lo stato di degrado e la totale mancanza di riscaldamento riducono al minimo il numero dei praticanti.

PALASPORT E ASCESA. Un anno dopo è inaugurato il palazzetto dello sport in piazzale Lancieri di Aosta, dove la pesistica cervignanese trova, nello spazio di due piccoli spogliatoi, la sua successiva e precaria sede di allenamento. Da quell’anno in avanti, cresce, tra tutti i dirigenti, la consapevolezza dell’essenziale necessità di una stabile sede per gli allenamenti e le riunioni sociali. Una palestra modernamente attrezzata per l’attività di campioni che toccano, ormai, i vertici nazionali. Un luogo, all’interno di quell’impianto sportivo, dove poter ospitare anche competizioni di prestigio.

I pesisti cervignanesi, che dal 1967 al 1981 difesero i colori dell’Associazione Pesistica Udinese con la sezione cervignanese, nel 1981 confluiscono nell’U.C. Pro Cervignano svolgendo le attività di pesistica fino al 1984. In quell’anno gli iscritti sono 285.

fondatoriNASCE LA MIOSSPORT. Il 16 gennaio 1985 la svolta: è costituita la prima Associazione autonoma di pesistica cervignanese, denominata MIOSSPORT dal greco mios = muscolo. I fondatori sono Fabiano Blasutig, Rossano Chiarotto, Marisa Colussi, Giancarlo Roppa ed Ernesto Zanetti. Dal 1967 a oggi i pesisti cervignanesi sono stati sempre affiliati alla Federazione Italiana di questa disciplina e riconosciuti dal CONI. Ai fondatori della nuova Associazionesi sono aggiunti gli infaticabili Angelo Dalla Silvestra e Arturo Pellizzari e molti altri che con l’entusiasmo promuovono attualmente la pesistica in questa parte del Friuli. Alcuni di loro ricoprono da vari anni incarichi di rilievo nell’ambito della Federazione nazionale e internazionale.

CONSIDERAZIONI. Il settimo quadriennio sociale è per la MIOSSPORTun insperato traguardo. La consolidata presenza in ambito locale, i riconoscimenti sportivi in campo nazionale, ne fa una delle Associazioni sportive più conosciute. I più recenti successi, che sono direttamente legati alla stabilità del luogo per gli allenamenti, dimostrano nei fatti che un’attività sportiva non può affermarsi senza la sicurezza di una struttura dove svolgere le proprie attività sociali. Oggi, infatti, grazie a questa stabilità, alcuni responsabili di questa disciplina realizzano con successo progetti sportivi in ambito nazionale e internazionale, impensabili fino a qualche anno fa.

PROSPETTIVE. La fiducia che alcuni imprenditori hanno concesso al sodalizio sportivo, primi fra tutti la concessionaria d’auto Citroën dei F.lli Burba di Cervignano del Friuli, oggi dei figli, imprime ai responsabili della MIOSSPORT,come non mai, vigore e nuovi entusiasmi a chi per anni ha lavorato per lo sport e in particolare per la pesistica, contro moltissime avversità ed incomprensioni. L’organizzazione di questo campionato italiano assoluto ne è la testimonianza. Oggi, all’attività agonistica è affiancata la preparazione sportiva generale, mirata ad aumentare gradualmente le diminuite capacità fisiche e funzionali degli adulti non agonisti. Questo è uno dei programmi che i dirigenti dell’Associazione hanno sempre perseguito fin dagli esordi. Mentre continua proficuo il programma di collaborazione con il mondo della scuola locale. Un’attività collaterale che impegnerà, certamente, una parte delle energie economiche e umane della MIOSSPORT. L’impegno in questo senso, comunque, è un legame con il futuro.

PROTAGONISTI. L’Associazione, che si compone di luoghi e materiali non può, nel celebrare il suo 25° anniversario di fondazione, non nominare i suoi migliori atleti o comunque quelli che in tutti questi anni l’hanno resa conosciuta e nominata nello sport del sollevamento pesi a tutti i livelli. Dimenticheremo certamente qualcuno, anche perché abbiamo compiuto una severa cernita, nominando solo coloro che hanno calcato una pedana nazionale e sollevato il bilanciere in una gara. Ci scusiamo per questo, ma promettiamo che un giorno li nomineremo tutti in una pubblicazione per il trentesimo. L’Albo d’oro di questa disciplina annovera ben ventisette tra atlete e atleti che nel corso di oltre mezzo secolo hanno conseguito, a vario titolo, salendo sul podio più alto, una medaglia d’oro.

alboMIOSSPORT25. Oltre a questa lista, v’è ne un’altra, molto più lunga, comunque consultabile sul nostro sito all’ indirizzo www.miossport.it, che passa in rassegna tutti gli atleti che a Cervignano del Friuli hanno portato fior fiore di medaglie d’oro, d’argento e di bronzo dai campionati regionali. Altri che, solo vestendo i vari colori che nel tempo hanno contraddistinto la pesistica cervignanese, hanno ben figurato sulle pedane internazionali, nazionali e del Friuli Venezia Giulia. Celebrare i venticinque anni della MIOSSPORT e di tutta la pesistica cervignanese, è celebrare la storia di tutti i suoi atleti, dei suoi allenatori, dei suoi soci e dirigenti, nessuno escluso. Molte delle ideazioni che oggi si vedono nel corso dei campionati a più livelli, sono state studiate e messe a punto nel corso del tempo dal team MIOSSPORT. Una serie di pratiche utili a questo sport… a le nasut a Çarvignan dal Friul!

TRASFORMAZIONE E CAMBIAMENTI. L’Associazione nel corso di questi cinque lustri ha subito qualche trasformazione statutaria. Tra le più importanti, lo rammentiamo – da qualche anno – è divenuta a tutti gli effetti Associazione dilettantistica riconosciuta dal CONI. Questo sodalizio sportivo che ha visto alla presidenza per tutto questo tempo Marisa Colussi, nel 2009 cambia, e al suo posto i soci eleggono Ernesto Zanetti già vicepresidente. Lo stesso consiglio direttivo si è in parte rinnovato e oltre a Rossano Chiarotto valido allenatore dei giovani talenti e all’inossidabile maestro Arturo Pellizzari, oggi vice presidente, due new entry: Paolo Forlin e Ilaria Viglietti. Su questi due consiglieri, già atleti, e oggi allenatori, l’Associazione conta molto per il suo futuro. Uno stuolo di associati contribuisce da sempre, e qualcuno più di altri, al sostegno e alla vita di questo magnifico sport.

ASSOCIAZIONE E SCUOLE. Vanno ricordati gli impegni sociali e sportivi che intorno al sollevamento pesi sono maturati a Cervignano del Friuli. Come poche altre, la MIOSSPORT, ha profuso nelle scuole dell’obbligo, in questo quarto di secolo, costante impegno e responsabilità educativa allo sport. Infatti, annualmente, gli allenatori di pesistica provvedono al reclutamento, attraverso una collaudata collaborazione con i docenti delle scuole elementari e medie, di soggetti promettenti. A questo proposito ricordiamo un pioniere di questo binomio, scuole e MIOSSPORT: il professor Angelo Danelazzo. Con lui, emersero, Catia e Michele Iacuzzo, Giada Dijust, Thomas Maricchio, Ilaria Viglietti, Katia Roppa, Manuela Zanetti e Giulia Zamparo, solo per citarne alcuni. Un progetto di reclutamento sportivo, che gli allenatori della MIOSSPORT hanno raffinato sempre più nel tempo. Inoltre, per le scuole cervignanesi sono state istituite ad hoc, nel corso degli anni, peculiari borse di studio, che tenendo conto della combinazione dei rendimenti scolastico-sportivi dei ragazzi e delle ragazze, premiassero i più meritevoli, facilitando in tal modo l’approccio alla pesistica e, nel contempo, stimolandoli allo studio.

ASSOCIAZIONE E SOCIETÀ. Tra le attività che il sodalizio sportivo ha promosso nel corso del tempo, va ricordato l’impegno con i profughi dell’ex Yugoslavia. L’indomani della guerra nei Balcani, all’inizio degli anni novanta, l’Associazione aprì le porte della palestra e offrì sostegno e accoglienza a coloro che per qualche tempo soggiornavano, ospiti delle autorità governative, nei locali dell’ex caserma di via della IIIa armata.

DOPO IL 1985. Le difficoltà dei primi anni dopo la fondazione sono note. La stabilità di un luogo di allenamento, la penuria di atleti e il loro reclutamento, – per qualche tempo, è solo Giancarlo Roppa in campo nazionale per la MIOSSPORT, poi sono venuti gli altri. Un mancato riconoscimento sportivo, nonostante i trascorsi, non hanno fatto, però, demordere gli addetti ai lavori nel rilanciare sempre la disciplina della pesistica in tutte le sue sfaccettature associative.