Corrispondenze dal nostro Atleta in Messico

Cari amici della pesistica Miossport,

è dallo scorso Natale che non mi faccio vivo “ufficialmente” con voi: il tempo scorre rapidamente nonostante il blando ritmo del Messico!

L’esperienza che sto vivendo qui a Los Mochis continua ad essere entusiasmante. Il tranquillo vivacchiare del mese di vacanze natalizie (sì, davvero si hanno 30 giorni di vacanza se nel primo semestre si ha una media scolastica alta) è stato “vivacizzato” sul finire dall’arresto de El Chapo, di cui avete sentito ampi reportage anche sui telegiornali italiani e che ha messo in stato di guerriglia tutta la città per almeno una settimana. I primi giorni erano chiuse tutte le scuole e gli uffici e la popolazione era invitata a restare in casa … un’esperienza anche questa, che non mi mancherà.

Ripresa la scuola le mie giornate sono tornate ad essere piene di attività. Dalle 7 del mattino alle 14.30 ci sono le lezioni, rientro a casa e pranzo insieme con la famiglia (mamma, papà e tre fratelli). Noi ragazzi sparecchiamo la cucina e ci concediamo una breve siesta. Poi ci dedichiamo ai compiti, allo studio ed agli allenamenti. Alla sera una veloce cena famigliare e poi vado a dormire, quasi sempre presto. Raramente usciamo la sera durante la settimana, solo per assistere a qualche partita di baseball o softball: al mattino ci svegliamo presto, alle volte, se devo ripetere qualche lezione, anche alle 4.30.

Purtroppo non ho potuto proseguire gli allenamenti di sollevamento pesi, perché in questa città non c’è una palestra adatta. Comunque, per completare la preparazione di baseball, oltre agli allenamenti di questa disciplina, frequento una palestra dove faccio un po’ di crossfit, che assomiglia abbastanza al sollevamento pesi ed è anche divertente. A breve incomincerà un altro campionato di baseball e spero di ottenere altre soddisfazioni, ancor più che in quello precedente e di superare i play-off e di incontrare così squadre provenienti da tutto il Messico.

Lo sport e l’attività fisica in generale sono davvero molto importanti nella vita dei messicani e anche a scuola si fanno molte attività fisiche. Lo scorso mese, nella mia scuola, c’è stata un’intera settimana dedicata allo sport, la “Nueva Sendada”. Tutti noi studenti siamo stati divisi in tre squadre, io ero in quella gialla. Ogni giorno c’erano attività motorie a cui partecipare: corsa campestre, tornei di basket e volley, biciclettata, giochi in piscina, … L’attività che mi è piaciuta di più è stata il “Rally”, ovvero un percorso ad ostacoli nel fango: è stato molto divertente e la mia classe ed io abbiamo realizzato il miglior tempo e quindi il primo posto!20160309-Vincono i gialli

Siamo ormai in primavera, ma qua questa stagione porta clima secco e temperature tra 25 e 30 gradi: l’ideale per stare all’aperto ed al mare. Per le vacanze di Pasqua sono stato in vacanza a Camahuiroa, una località turistica a circa tre ore di strada da Los Mochis, dove la famiglia ospitante ha una bella casa sul mare. La spiaggia è fantastica, tropicale e selvaggia, semprè ventilata. Per i villeggianti sono organizzate molte attività come tornei di beach-volley, gare in kayak, gare con il quad, falò con musica sulla spiaggia e molto altro ancora. In questa occasione si è riunita tutta la famiglia e nella foto che vi allego sono con tutti i cugini.IMG-20160327-WA0017

Ho ripreso la scuola, frequento il 6° semestre della preparatoria, cioè l’ultimo semestre prima dell’università. La scuola finirà il 24 giugno, con gli esami “de graduacion”, che sono praticamente come la nostra maturità. Pochi giorni dopo ci sarà la “fiesta de Graduacion”, in cui vengono consegnati i diplomi in perfetto stile americano, con tanto di discorso e lancio del cappello, come vediamo nei film d’oltreoceano. Poi la mia avventura sarà conclusa e già mi viene un po’ di malinconia …

Un grosso abbraccio da Carlo